Condividi l'articolo nel tuo Social preferito
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

I video online sono uno strumento di web marketing potentissimo. Le grandi aziende li usano già, ma anche piccole imprese e professionisti possono ottenere risultati stupefacenti per il proprio business con il video marketing…

 

Da qualche giorno che mi ronza per la testa il ritornello di “Video kills the radio star”. E allora, sai cosa ho deciso di fare per levarmelo di torno? Ho deciso di scrivere un articolo sul video marketing e, più precisamente, sull’importanza dei video nelle strategie di web marketing.

Strano? Forse un po’, ma a convincermi definitivamente è stata la lettura di un interessante articolo di Chris Trimble sulla versione online di The Guardian, dal titolo Why online video is the future of content marketing

Un articolo che inizia così: “Se ci trovassimo nel futuro di cinque anni, leggeresti questo articolo o lo staresti guardando?”.

Una domanda interessante perché i video online continuano la loro irrefrenabile ascesa e sono sempre più importanti nel mondo del marketing digitali, sia per le grandi multinazionali che per professionisti e piccole imprese.

Tutte le imprese, grandi o piccole che siano, dovrebbero investire sul video marketing. E dovrebbero farlo immediatamente.

 

Il boom del video marketing

Entro il 2017, i video rappresenteranno il 69 % di tutto il traffico internet dei consumatori , secondo Cisco. E il solo traffico video on demand sarà quasi triplicato rispetto ai numeri odierni.

Non c’è una statistica, nemmeno una, che non indichi una rapida crescita del video marketing sul web.

Il video on-line sta rapidamente diventando uno strumento chiave per le persone che vogliono soddisfare la loro sete di informazione ed intrattenimento e le loro esigenze.

Ti assicuro una cosa: le piccole imprese che non considerano il video marketing nelle loro strategie di promozione online stanno correndo un grave pericolo. Dico sul serio.

Il video è il futuro del content marketing. Vari studi dimostrano che più della metà delle aziende stanno già facendo uso del di questo strumento, di questo “occhio elettronico” che le proietta sui video di pc, tablet e smartphone di potenziali clienti e consumatori.

L’istituto Nielsen sostiene che il 64% dei marketers considera il video marketing avrà un ruolo dominante nelle proprie strategie future. Non è difficile capire perché.

Quando si tratta di potenziale portata, il video è impareggiabile. YouTube ha più di un miliardo di visitatori unici ogni mese; più di qualsiasi altro canale. Un britannico su tre visualizza almeno un video online una settimana (il che significa un pubblico settimanale di oltre 20 milioni di persone nel solo Regno Unito).

Quale altro strumento di content marketing può fare lo stesso?

 

Tu sii coinvolgente, al resto pensiamo noi con i social

social media e video marketing

Coinvolgi gli spettatori e saranno loro a condividere il video con gli altri. Risultato? Clienti e potenziali clienti passeranno di più sul tuo sito web e spenderanno più tempo a interagire con il tuo business e il tuo brand.

Ma fare video non basta, devi essere coinvolgente. in un’epoca di continuo bombardamento, quasi overdose di informazioni, è di vitale importanza per le piccole imprese di offrire contenuti facile “da digerire”.

Axonn Research ha rilevato che 7 persone su 10 considerano determinati brand in maniera più positiva dopo la visione di contenuti video interessanti da parte loro.

Ma ottenere grandi risultati in termini di content marketing tramite i video è davvero possibile per le piccole imprese? Assolutamente. I costi di produzione sono diminuiti in modo significativo negli ultimi anni e non hai più bisogno di essere un mago di luci, focali e piani per capire come usarlo. Applicazioni come Periscope di Twitter o la possibilità di fare video in diretta offerta da Facebook hanno notevolmente aumentato la possibilità per le imprese di ottenere ottimi risultati con un budget limitato.

Tuttavia, se l’obiettivo è quello di realizzare un ritorno notevole sugli investimenti, nella propria strategia di video marketing è necessario tenere presente alcuni fattori:

  • il tipo di pubblico che si sta cercando di raggiungere
  • Assicurarsi che il video sia di loro interesse
  • Essere certi che il video sia davvero il mezzo più appropriato per comunicare il tuo messaggio

Non trascurare i social media per promuovere il tuo video su più canali. Se desideri sfruttare al massimo il potenziale del video, è necessario renderlo più facile da trovare e condividere per gli utenti.

 

Le 5 regole per un video vincente

  • Racconta una storia che susciti emozioni vere in chi la guarda e la ascolta, senza esporre troppo il tuo prodotto o servizio.
  • Amatoriale è meglio. So cosa stai pensando..;-) Però la verità è che i video fin troppo curati, perfetti nelle luci, nella fotografia con dissolvenze ed effetti fantascientifici non hanno lo stesso impatto di quelli “caserecci”. Agli spettatori piace l’homemade video perché trasmette un sentimento di autenticità che vale più di qualsiasi effetto. Ti ricordi quella vecchia pubblicità? Potevamo stupirvi con effetti speciali ma…
  • Un video perfetto non può essere un dejà vu, qualcosa di già visto. Non ti ispirare a qualcosa che hai già visto e che ha avuto successo nei mesi o negli anni scorsi. Il tuo deve essere nuovo, originale, creativo. In una parola: unico.
  • Mettici la faccia. E’ il modo migliore per dare credibilità al tuo messaggio. Ma ricorda, oltre alla faccia serve un messaggio. Concentrati sui benefici che il tuo prodotto o servizio possono dare agli utenti, senza elencare le caratteristiche come se stessi leggendo una lista della spesa. Hai presente le presentazioni che faceva Steve Jobs dei prodotti Apple?
  • Il tempo è prezioso. Non superare mai i 3 minuti perché sono una sorta di barriera immaginaria potentissima. I video di durata maggiore difficilmente saranno aperti dagli utenti. Ma dimenticati regole del tipo “stai entro i 30 secondi” perché un video fin troppo corto può persino essere percepito come banale o privo di contenuti interessanti prima ancora che venga visualizzato perché considerato fin troppo sintetico.

 

Ti basta uno smartphone

l'importanza del video marketing nelle strategie di content marketing

Dimentica pesanti telecamere a spalla o studi di registrazione, per un video virale perfetto basta un tablet o uno smartphone. Potrebbe perfino essere sufficiente una pigna di libri su cui poggiarli e iniziare la registrazione, ma un piccolo cavalletto è un investimento di poche decine di euro…

Quello che voglio dirti è che oggi la maggior parte degli smartphone e tablet registra immagini in HD, alcuni perfino in 4k perciò ottenere un video qualitativamente valido dal punto di visto dell’immagini e del sonoro è più facile di quello che pensi.

Oltretutto i principali sistemi operativi hanno già al loro interno software di video editing che permettono di lavorare un video inserendo transizioni, tagli, musiche di sottofondo o altri effetti.

Certo, ci sono programmi professionali ben noti come Adobe Premiere o Final Cut, ma anche programmi come Imovie (per Mac) e MovieMaker (Windows) possono bastare e avanzare. E anche online puoi trovare soluzioni freeware che fanno al caso tuo.

Hai mai provato?

 

Per finire: creatività batte portafoglio

Last but not least: sii creativo! Non solo con i video stessi , ma nella strategia che costruisci intorno ad essi.

La creatività vince sempre sul costo di produzione. Tienilo sempre ben a mente e il video non sarà solo il futuro del content marketing, sarà il futuro dei contenuti del tuo web marketing.


Condividi l'articolo nel tuo Social preferito
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •