Abbiamo visto in precedenza come la velocità di caricamento delle pagine web rappresenti un parametro fondamentale per portare il tuo sito in prima pagina su Google.

Un sito web lento, infatti, non ha reali possibilità di scalare il ranking e ottenere la giusta visibilità sui motori di ricerca.

Tuttavia, è bene ricordare che la velocità non è l’unico parametro in grado di rendere il tuo business sempre visibile online e raggiungibile in ogni luogo e in ogni momento.

Per far ciò è necessario realizzare un sito ottimizzato per il mobile, che garantisca la perfetta visibilità dei tuoi contenuti su tutti i dispositivi connessi in Rete.

Crea un sito web ottimizzato per il mobile per essere raggiungibile sempre e ovunque

Oggiogiorno quella di essere connessi sempre e ovunque è un’esigenza molto diffusa che non può essere ignorata e con cui tutti dobbiamo fare i conti, in primis le aziende che desiderano intercettare i bisogni dei loro potenziali clienti.

Sia nel lavoro che nel tempo libero, infatti, le persone vogliono avere continuamente la possibilità di comunicare e interagire online senza interruzioni e ostacoli.

Il successo dei social media e dei servizi di messaggistica istantanea – solo per dirne una – è lì a dimostrarlo, al di là di improbabili e sempre poco credibili prese di posizione anti-tecnologiche.

Inoltre l’enorme diffusione dei dispositivi di connessione mobile a cui abbiamo assistito negli ultimi 12 anni è sotto gli occhi di tutti.

Nel 2007 usciva il primo iPhone e da allora la comunicazione tra umani non è stata più la stessa.

Alcuni semplici numeri possono rendere bene l’idea in tal senso:

  • Nel mondo sono oltre 5 miliardi i dispositivi mobile attivi e connessi alla Rete.
  • Secondo le statistiche ufficiali di Google le ricerche eseguite tramite smartphone e tablet superano quelle effettuate da pc desktop.
  • Entro il 2020 le vendite online via mobile rappresenteranno il 45% di tutte le attività e-commerce.
  • L’80% degli utenti che entrano in un negozio fisico ha già utilizzato almeno una volta il proprio cellulare per reperire informazioni aggiuntive circa i prodotti esposti.

Sono sufficienti queste statistiche per comprendere come un sito ottimizzato per il mobile oggi è una necessità ineludibile per qualsiasi tipo di business.

Ma se ciò non bastasse, è sufficiente ascoltare le indicazioni di Google che, da quando ha rilasciato l’aggiornamento Speed Update del proprio algoritmo, ha messo ben in chiaro una cosa:

per essere più facilmente trovati sui motori di ricerca le aziende devono realizzare siti web leggeri, rapidi e ottimizzati per il mobile.

Dal sito in doppia versione desktop/mobile alle AMP (passando per il responsive)

sito ottimizzato per il mobile

Da quando Apple e Samsung hanno invaso il mercato con i loro prodotti cambiando di fatto il modo in cui gli utenti navigano e cercano informazioni in Rete, parallelamente i web designer hanno iniziato a realizzare siti web che potessero essere facilmente visualizzati sui loro dispositivi.

Inizialmente un sito ottimizzato per il mobile non era altro che un duplicato della sua versione desktop semplicemente riadattato alle dimensioni degli schermi più piccoli.

Questa soluzione, tuttavia, rendeva non semplice la fruizione dei contenuti a causa di una maggiore “pesantezza” del sistema, dovuta anche a tecnologie di connessione mobile non ancora adeguatamente performanti.

Con l’avvento del 3G e poi del 4G gli sviluppatori hanno iniziato in parallelo a realizzare siti web responsivi. Questo ha notevolmente aumentato il livello delle prestazioni e gli utenti hanno iniziato a prendere maggiore confidenza con la navigazione tramite mobile

Ma cosa significa “responsivo”?

Per definizione un sito responsivo si adatta automaticamente alla visualizzazione su qualsiasi tipo di schermo e dispositivo.

Non c’è duplicazione, ma è il sistema ad adattare il contenuto in base al device sul quale viene caricato. Il vantaggio in termini di prestazioni è evidente.

Oggi, tuttavia, siamo arrivati al punto in cui la concorrenza a livello di posizionamento sui motori di ricerca è così elevata che nemmeno un sito perfettamente responsivo è in grado di fare la differenza.

Non a caso il più grande e potente motore di ricerca al mondo, Google, insieme ad altri colossi digitali come Twitter, Pinterest, Adobe, WordPress e LinkedIn, è il principale promotore del progetto open source AMP.

Realizza con AMP un sito ottimizzato per il mobile ultraveloce

AMP è l’acronimo di Accelerated Mobile Pages.

Un nome che esprime in maniera chiara e inequivocabile il legame esistente tra velocità di caricamento di una pagina web e la sua visualizzazione su mobile.

Amp Project Logo

Come si legge sul sito web ufficiale del progetto, AMP “è un’iniziativa open source nata dal confronto tra publisher e aziende tecnologiche in merito alla necessità di migliorare l’intero ecosistema dei contenuti per dispositivi mobili per tutti: publisher, piattaforme di consumo, autori di contenuti e utenti.

Il grande vantaggio di una pagina AMP consiste nel fatto che il caricamento dei contenuti è praticamente istantaneo e non richiede tempi di attesa da parte dell’utente.

In un mondo iperconnesso e iperveloce la tecnologia AMP rappresenta una vera e propria “manna” per i business che vogliono emergere e guadagnare maggiore visibilità online.

Se hai già un sito WordPress per il tuo business o stai pensando crearlo hai la possibilità di implementare le AMP grazie al plugin ufficiale realizzato da Automattic.

Grazie a questo strumento il tuo sviluppatore potrà facilmente trasformare le tue pagine web responsive in semplici pagine AMP visualizzabili tramite dispositivi mobile.

Vedrai immediatemente le performace del tuo sito ottimizzato per il mobile schizzare verso l’alto.

Conclusione

Per concludere possiamo affermare che al giorno d’oggi la tecnologia AMP rappresenta il modo più efficace con cui creare un sito ottimizzato per il mobile. I risultati sono immediatamente visibili in termini di velocità di caricamento e quindi di numero di visite sul sito.

Ti consigliamo pertanto di rivolgerti subito a un esperto SEO che possa verificare l’effettiva possibilità di implementare questa innovativa tecnologia sul tuo sito e di indirizzare il tuo web designer o sviluppatore nella configurazione delle AMP.

Grazie a questo semplice accorgimento tecnico vedrai il tuo business online volare su Google in men che non si dica…