Le nuove frontiere del marketing aziendale

//Le nuove frontiere del marketing aziendale

Le nuove frontiere del marketing aziendale

Spread the love

Il marketing aziendale e’ cambiato con l’avanzare del web

Scopri come e’ possibile rimanere competitivi con l’avvento dei new media

L’economia sviluppata in rete e dalla rete sta crescendo a ritmi esponenziali tanto che le ultime analisi di mercato hanno evidenziato che ben presto il PIL italiano che viaggia sul web passerà dal 2% al 4% e questo grazie anche al boom che hanno avuto i social networks, alla diffusione dei nuovi device mobili – soprattutto iPhone, iPad  – che hanno fatto letteralmente impennare lo shopping on line e di tutto il complesso sistema di tecnologie che ad essi è collegato.

Le PMI italiane che sbarcano sul web e cercano  nuovi modi di interagire col proprio target di riferimento sono in numero crescente perché hanno compreso che oggi non basta più utilizzare gli strumenti del marketing old style in quanto tutto il mondo intorno a noi è cambiato, soprattutto nell’ultimo decennio.

Il 2012 è stato, di certo, un anno in cui la crisi economica si è fatta sentire pesantemente con un PIL  in calo dell’1,3% rispetto al 2011 eppure l’export è aumentato del 4,9%.  Le aziende italiane che hanno investito in pubblicità off line – tv e carta stampata soprattutto – sono in forte calo (-7,5%) mentre aumentano quelle che decidono di puntare su strategie di marketing sul web (+8,5%).

Perché?

La risposta è semplice quanto scontata. Basta guardarsi intorno per capire che il web è ineludibilmente parte integrante della nostra vita: i televisori, i navigatori satellitari, le consolle di gioco dei nostri figli, gli elettrodomestici, i cellulari di ultima generazione, le macchine fotografiche… Il web è intorno a noi, in qualsiasi direzione noi volgiamo lo sguardo, lo troviamo li, sempre.

Impossibile, dunque, far finta di nulla e pensare di continuare a fare impresa senza avvalersi di tutti gli strumenti che oggi Internet ci mette a disposizione al fine di ottenere un risultato che sembrava essere  un’utopia solo qualche decennio fa: essere presenti ovunque e in qualsiasi momento della giornata, attuando strategie mirate di web marketing che permettano ad una impresa di raggiungere gli obiettivi di crescita prestabiliti sia nel medio che nel lungo termine.

Cosa serve ad una impresa per realizzare tutto ciò?

Il primo gradino da superare è quello di creare un sito web chiaro, ben strutturato, sempre aggiornato e che risponda in maniera ottimale sia alle esigenze commerciali e di immagine dell’impresa  sia a quelle del target a cui essa si rivolge. E’ di fondamentale importanza che ogni imprenditore che si accinge a sbarcare sul web si renda conto che le strategie di comunicazione che attuerà in rete saranno di vitale importanza per la propria attività on line. Dare un’immagine errata della propria azienda e dei prodotti o servizi ad essa correlati può decretare o meno la stessa sopravvivenza dell’impresa in Internet.

Il secondo step da affrontare è quello di creare campagne di E-mail marketing e Web marketing sempre più personalizzate e dalla parte del cliente.  Nel corso dell’ultimo E-Commerce Netcomm Forum  che si è svolto a Milano lo scorso maggio, sono stati mostrati i risultati di un’indagine che ha rivelato quanto sia strategico inviare newsletter personalizzate ai clienti, con premi fedeltà o segnalazione di prodotti correlati o, ancora, con richieste di valutazione del prodotto.

Le E-mail confezionate su misura del cliente si sono rivelate  addirittura determinanti ai fini dell’acquisto.  Una buona pratica è anche quella  relativa all’invio di mail di follow up ai potenziali clienti, interessati all’acquisto ma ancora non acquirenti. Un ulteriore elemento che concorre al buon esito di un acquisto on line è costituito dalla presenza o meno di feedback. Il 60% delle persone che fanno shopping on line cercano prima il parere di chi ha già acquistato quel medesimo prodotto o servizio.

Cosa fare, allora?

La scelta migliore è quella di evitare il “fai da te” e rivolgersi ad uno staff di esperti del web, come webmarketingaziendale, in grado di elaborare la migliore strategia di marketing e comunicazione per la singola impresa che decida di affrontare la sfida più importante: rimanere al passo con un mercato sempre più esigente e  globalizzato. La nuova frontiera del business è il web ma di questo, pare, una gran parte delle imprese italiane non sembra essersi accorta.

Buon business

Stefania


Spread the love

About the Author:

2 Comments

  1. Beniamino Altezza novembre 15, 2012 at 3:25 am - Reply

    Aggiungo una notizia che mi ha shoccato: Mediaset ha subito nell'ultimo anno un calo del 14% degli introiti pubblicitari. Per fare il confronto, andatevi a vedere i profitti di Amazon, che promuovono i kindle e gli altri lettori di ebook

  2. Beniamino Altezza novembre 15, 2012 at 3:25 am - Reply

    Aggiungo una notizia che mi ha shoccato: Mediaset ha subito nell'ultimo anno un calo del 14% degli introiti pubblicitari. Per fare il confronto, andatevi a vedere i profitti di Amazon, che promuovono i kindle e gli altri lettori di ebook

Leave A Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi