Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Cercare nuovi clienti era l’imperativo del marketing tradizionale, ma l’Inbound Marketing ha ribaltato questa prospettiva. E lo ha fatto con successo…

 

L’Inbound Marketing è l’arte di trovare clienti senza cercarli. O meglio, è l’arte di farsi trovare dai propri potenziali clienti.

Si, hai letto bene, ho usato proprio il termine “arte”. E ti spiego subito perché. Per farlo mi piace citare una frase che ho letto in rete del celebre manager Guy Kawasaki che, tradotta, suonava pressapoco così: “Se hai più soldi che cervello devi concentrarti sull’Outbound Marketing. Se hai più cervello che denaro, allora concentrati sull’Inbound Marketing”.

Un’affermazione forte, non credi? Magari ti può sembrare anche un po’ offensiva, volgare. Non credo che l’intenzione fosse quella, piuttosto vedo un elogio profondo, genuino e convinto dell’Inbound Marketing.

L’Inbound Marketing non è l’arte di sapersi arrangiare, non significa fare con quello che si ha ma ribaltare il concetto tradizionale di marketing: non devi essere tu a trovare un cliente ma dev’essere lui a trovare te.

 

Cosa è l’Inbound Marketing

Cloudburst2

L’Inbound Marketing è quell’insieme di strategie che si concentra sulla creazione di contenuti di qualità in grado di attirare i potenziali clienti verso la tua azienda o un prodotto in modo quasi naturale. Già, perché allineando e armonizzando il contenuto con gli interessi dei tuoi potenziali clienti, è quasi naturale attirare traffico in ingresso sul tuo sito. E non si tratta di traffico generico, ma di contatti qualificati (lead) che è possibile convertire nel corso del tempo. Per farlo sfrutta tutti gli strumenti più idonei messi a disposizione dal Web.

 

Una provocazione, ma non troppo

Una volta si diceva che se un fatto non veniva citato da nessun giornale, allora non era realmente accaduto. Una provocazione, certo, ma che potrebbe valere perfettamente anche oggi: se un’azienda non è su Google, esiste davvero? Se questa azienda vuole fare Inbound Marketing, allora la risposta non può che essere no. Non esiste.

 

Inbound Marketing, per un tris d’assi vincente

Come ti ho detto poco fa, una strategia di Inbound Marketing sfrutta nel migliore dei modi tutti gli strumenti che il web ci mette a disposizione, in primis il nostro sito web aziendale, ma non solo. Farsi trovare dai propri potenziali clienti non è che il primo dei 3 step che, di fatto, sono comuni a tutte le strategie di Inbound Marketing:

  • Attrarre potenziali clienti
  • Invitarli a Convertire
  • Fidelizzarli

Insomma, lo schema ti è ben chiaro. Ma come facciamo a mettere in pratica con successo tutti e tre i punti che contraddistinguono qualsiasi strategia di Inbound Marketing realmente efficace?

 

Per attrarre i potenziali clienti devi fare qualcosa (anzi, molto) di più che avere un sito web valido. Che il tuo business sia dotato di un sito web responsive è un requisito fondamentale, senza il quale ogni altro step rischia d’essere vano.

 

Come attrarre i potenziali clienti

L’Inbound Marketing ci mette a disposizione diversi strumenti per attrarre nuovi, potenziali clienti. Possiamo utilizzare i motori di ricerca e i social network. Per prima cosa dobbiamo stare attenti al posizionamento del nostro sito su Google, cercando di fare in modo che sia nelle primissime pagine della Serp (pagina dei risultati), per fare questo serve un’accurata strategia di Seo, con l’ottimizzazione dei contenuti del sito stesso.

 

I social rappresentano uno strumento prezioso per chi fa Inbound Marketing perché ci danno la possibilità di raggiungere potenziali clienti in maniera gratuita o, comunque, con costi di advertising decisamente competitivi. La cura dei contenuti è fondamentale, perché più un contenuto è di qualità e genera interesse, più sarà diffuso e quindi visibile.

 

Obiettivo conversione

Una volta attirati i tuoi potenziali clienti sul sito web della tua azienda è tempo di trasformarli in contatti qualificati che entreranno a far parte della tua lista, per riuscirci puoi utilizzare form d’iscrizione, Call to Action oppure ancora Squeeze Page.

A questo punto starà a te coltivare nel migliore dei modi questa lista di lead e per farlo dovrai sempre offrire contenuti di qualità, cercando di “anticipare” le necessità dei tuoi contatti. Un’accurata opera di lead nurturing ti permetterà di concludere la vendita dei tuoi prodotti o servizi.

 

Fidelizza i tuoi clienti

La differenza tra un contatto qualificato e un cliente occasionale è enorme, ne abbiamo parlato spesso parlando dell‘efficacia della Lead Generation. Sai bene che conquistare un cliente non è sufficiente, per avere successo nella tua attività dei essere capace di fidelizzare la tua clientela.

Per riuscirci, ti consiglio di usare soprattutto mail e social media. Sono i canali migliori per offrire ai tuoi clienti contenuti di valore. Non utilizzarli solo per promuovere i tuoi nuovi prodotti o per lanciare offerte o promozioni, il rischio di infastidire l’utente e spingerlo a cancellare la propria iscrizione dalle tue liste è enorme.

L’Inbound Marketing, come abbiamo visto all’inizio di questo articolo, ribalta il concetto di marketing tradizionale, perciò punta sul contenuto, aggiornati su tutte le novità del tuo settore e usa gli strumenti a tua disposizione per informare gli utenti, magari coinvolgendoli anche. Fai sondaggi, chiedi il loro parere, cerca sempre e comunque di essere utile per loro.

 

Soldi e cervello…

Avere tanti soldi e un grand cervello è un bel binomio, non credi? Anzi, spesso le cose vanno di pari passo perché la maggior parte di chi ha fatto successo ha dimostrato di avere cervello. E allora, se ripensi alla frase di Guy Kawasaki che ho citato all’inizio del pezzo, forse ora la troverai un po’ meno brutale.

… Se hai più cervello che denaro, allora concentrati sull’Inbound Marketing. E se vuoi guadagnare più denaro con una strategia vincente, fallo davvero. Sfrutta tutte le possibilità che il Web ti mette a disposizione per promuovere i tuoi prodotti o i tuoi servizi.

Avere cervello e denaro è una ambizione che ognuno di noi dovrebbe provare a soddisfare. Sempre.


Spread the love
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •