Ecco 3 suggerimenti pratici e facili da seguire per scrivere un contenuto persuasivo che ti aiuti a vendere di più…

Tra i fattori di cui ogni imprenditore ha certamente bisogno per aumentare le vendite del proprio business online c’è il contenuto persuasivo.

Vorrei che ti soffermassi un istante a pensare al web e alle infinite possibilità che la rete offre per chi fa business…. Sono tante e interessanti queste opportunità. Straordinarie direi, senza esagerare.

Però c’è un limite. Il contatto umano. Quello che Bruce Springsteen chiama “human touch” in uno dei suoi pezzi più celebri.

La tua abilità e le tue capacità persuasive non possono esprimersi in modo diretto. Perché il potenziale cliente NON è fisicamente di fronte a te. Fosse così, potresti mettere in atto tutte le migliori tecniche di vendita che conosci e avresti un riscontro immediato o quasi attraverso il linguaggio del corpo del cliente, il suo sguardo…

Potresti fare un video. E credimi, non è un’idea da sottovalutare, perché la componente visual è molto potente e ti presenteresti in modo efficace. Ma sarebbe un plus. Qualcosa in più che aiuterebbe ad aumentare le vendite del tuo sito.

Utile ma non indispensabile. Non decisivo.

Ecco allora che hai bisogno di un mezzo, uno strumento che ti consenta di trasmettere in modo efficace le tue capacità persuasive ai potenziali clienti. Sto parlando del contenuto testuale.

Il tuo sito, tutti i siti, hanno bisogno di un contenuto persuasivo.

Non “fiumi di parole” citando un’altra canzone (anche se i Jalisse non sono il Boss, questo è chiaro). Ma poche parole, quelle giuste.

Bravo… E quali sono le parole giuste?

Se te lo stai chiedendo, saprai che non c’è una risposta preconfezionata.

E ti dirò di peggio: gli stili e i maestri della penna che si sono occupati di marketing e campagne di advertising non si possono scimmiottare.

Mi permetto allora, di darti solo alcuni consigli. 3 Suggerimenti davvero facili da seguire ma che, ne sono certo, potranno aiutarti a distinguerti dalla massa dei tuoi concorrenti.

Specificità

Mi capita spesso di vedere pubblicità di aziende che usano slogan tipo “Alta professionalità e competenza” oppure ancora “Qualità ed efficienza”.

Sai qual è la prima cosa che penso quando li leggo?

Che si tratta di slogan totalmente inefficaci perché troppo generici. Potrebbe scriverli un panettiere per promuovere le leccornie che sforna ogni giorno. Potrebbe scriverlo una casa automobilistica delle sue vetture. Oppure un’azienda di consulenza nel campo finanziario.

Insomma, qualunque sia la tua attività, che i tuoi prodotti e servizi sia di qualità e che tu sia competente, sono questioni da dimostrare con i fatti. Non da scrivere.

Nel tuo contenuto persuasivo, non soffermarti sulle qualità dei prodotti o servizi che offri ma punta piuttosto sui benefici che questi offrono per i clienti.

Solo una domanda: che problema/necessità il tuo cliente può risolvere acquistando il tuo prodotto/servizio?

Rispondi a questa e buona parte del tuo contenuto persuasivo è scritta…

Ancora una cosa: a meno che tu non sia alla guida di un brand del calibro di Coca-Cola o Apple, forse i tuoi potenziali clienti dovrebbero scoprire di cosa ti occupi esattamente perché non sono tenuti a saperlo.

Proporzioni

Rileggi cosa ho appena scritto nell’ultimo paragrafo perché è molto importante. Nell’elaborazione del tuo contenuto persuasivo devi conservare il senso delle proporzioni.

Tempo fa, fece un esempio perfettamente calzante Marco Montemagno in uno dei suoi video (non chiedermi di ritrovalo, ne pubblica tantissimi 🙂 ).

Ma il punto è che parlando di slogan face un esempio che pressapoco possiamo riassumere così. “Per tutto il resto c’è Mastercard” è uno slogan cool ma lo è perché arriva da un brand del calibro di Mastercard. Che non ha bisogno di presentazioni.

Ma “Gigi il parrucchiere” può usare qualcosa di simile? Il rischio di suonare ridicolo c’è, non trovi?

“…Per tutto il resto c’è Gigi il parrucchiere”. E si presta persino a qualche interpretazione maligna…

Oppure ancora “Impossible is nothing for Gigi il parrucchiere”. 🙂

Gigi deve puntare sul taglio perfetto, sull’acconciatura alla moda.

Una comunicazione emozionale piace a tutti. Ed è (quasi) sempre la più efficace. Ma non dimenticare mai le proporzioni.

Certe cose possono permettersele le multinazionali. Questo non significa che tu debba rinunciare ad un contenuto persuasivo ed efficace. Puoi trovarlo comunque.

Coerenza

Scegli uno stile e non lo tradire. Come la squadra di calcio che hai scelto di tifare da bambino.

Partiamo però da un altro aspetto che riguarda sempre lo stile, ovvero l’interlocutore,

Se hai scelto di parlare direttamente al singolo utente (come sto facendo io con te in questo momento) scegli di utilizzare il “tu” e non passare mai al “voi” pensando di parlare poi a tutti gli utenti. O se opti per il voi, utile in special modo quando ci si rivolge a una categoria ben definita di potenziali clienti, portalo avanti durante tutto il copy del tuo sito.

Una volta definito l’interlocutore, parliamo di stile…

Puoi scegliere un approccio informale o più diretto, brillante o tecnico/informativo. Insomma, le tecniche per scrivere un contenuto sono tante e tutte possono essere efficaci se utilizzate nel contesto adeguato e con il target giusto.

Può sembrare banale, ma se vendi strumenti per ospedali e apparecchiature medicali e il tuo target sono i medici, probabilmente dovrai scegliere uno stile tecnico e informativo per raggiungere lo scopo mentre se vendi capi di abbigliamento per teenager potrai sbizzarrirti con uno stile più fresco e brillante.

Conclusione

Scrivere un contenuto persuasivo è più difficile e allo stesso tempo più importante di quanto si creda. Spesso è un aspetto un po’ sottovalutato, ma la forza delle parole fa la differenza nel mondo del marketing e dell’advertising.

In questo articolo ti ho detto subito che non ci sono ricette pronte per scrivere un contenuto vincente. Però dammi retta: se seguirai questi 3 semplici suggerimenti che ti ho fornito, la parte testuale del sito web del tuo business sarà certamente più efficace rispetto a quella di molti dei tuoi competitors.

“Io credo soltanto nella parola. La parola ferisce, la parola convince, la parola placa. Questo, per me, è il senso dello scrivere”. (Ennio Flaiano)