La tua azienda è alle prese con i Facebook Ads?

Sei deluso per il costo degli investimenti e per i ritorni che stentano ad arrivare? E’ il momento di interrogarti se stai facendo tutto per bene.

Ragioniamoci insieme e scopriamo qualche tecnica per creare un target mirato per i tuoi annunci. Una delle prime domande che ti devi porre è se stai selezionando in modo corretto il tuo target.

Questo articolo è uno sguardo alle strategie migliori di targeting per gli annunci Facebook. Esploreremo i modi per testare la tua pubblicità, al fine di capire se stai massimizzando i tuoi investimenti.

I Facebook Ads: come funzionano

Gli annunci Facebook sono una forma di advertising mirato che ti permette di selezionare alcuni destinatari per la ricezione del tuo messaggio. È possibile creare un target a partire da:

  • Location, età e sesso
  • Interessi specifici
  • Categorie di massima
  • Connessioni di marca
  • Utenti non collegati
  • I fan che si trovano entro i CMS esistenti
  • Un pubblico ‘sosia’

Per creare una campagna pubblicitaria di Facebook, clicca su ‘Create Campaign’

Una volta creata la campagna ed assegnatole un nome, fai clic su ‘Crea Ad. Verrai reindirizzato alla pagina della creazione, dove  dovrai inserire un’immagine, il titolo e il testo e decidere in quale settore degli annunci Facebook vuoi che sia pubblicato il tuo annuncio (ad es. nel News Feed o nella colonna a destra, sul desktop o su mobile, ecc ).

Abbiamo numerato tutti gli elementi da esplorare per ottimizzare la campagna. Più sotto li analizziamo uno a uno, tralasciando la 7 e la 8, che vedremo in un altro post.

Targeting per località, Età e sesso

I tre dati demografici di base sono molto importanti, perché permettono di costruire campagne molto mirate, tagliando fuori intere sezioni del pubblico di Facebook.

  1.  Località:

Andiamo a creare l’esatta location ( o più location ) alla quale indirizzare l’annuncio in modo specifico. Per esempio, vogliamo creare un annuncio in lingua, perché ci interessa colpire il target anglosassone. Ecco cosa scegliamo.

Se invece vogliamo lavorare su un segmento locale, dobbiamo specificare in modo più dettagliato il luogo, ad esempio selezionando una città:

Ricorda che Facebook non ti consente di scegliere due città specifiche all’interno di due paesi diversi ( New York e Londra, per esempio). Dovrai creare due pubblicità o due campagne diverse.

  1. Età:

Seleziona l’età del tuo target. Cerca di essere molto specifico: capisci anche tu che la fascia 13 anni – 68 anni è quantomai varia e presenta gusti e interessi differenti.
Scegli a chi rivolgerti. Ti sarà anche più facile impostare la tua comunicazione. 

  1. Sesso:

Anche lavorare sui due sessi diversi è molto importante. Per esempio:
Se il target sono donne e vuoi promozionare un weekend in una SPA, dirai: ‘Tu e tuo marito avete bisogno di una pausa di relax? Vinci un week-end alle terme valore di X “
Se invece scegli un target maschile, dovrai puntare su altri elementi: ‘Tua moglie merita un fine settimana di relax? Vinci un week-end per due persone presso il centro benessere del valore di X! “
 

Categoria: interessi

Definire degli interessi precisi consente di segnare una demarcazione tra chi è diverso da:

  • Interessi elencati
  • Attività
  • Titoli di istruzione e di lavoro
  • Pagine che piacciono
  • Apps che utilizzano
  • Gruppi di appartenenza

Questa vasta categoria di targeting consente di indirizzare il pubblico in base a quello che gli utenti hanno detto di sè nella loro timeline (relazione, orientamento politico, viaggi, compleanni, nuovo lavoro, trasferimenti recenti…)

  1. Targeting per precisi interessi (ebook):

Mettiamo il caso che io stia pubblicizzando un ebook e che voglia indirizzarlo in base a precisi interessi – in quanto non sono importanti l’età, il sesso, localizzazione, stato della relazione o l’educazione del mio pubblico. Voglio trovare solo utenti che possano innamorarsi del mio prodotto.

  1. Targeting per grandi categorie:

Mettiamo il caso che voglia indirizzare l’annuncio del weekend in spa ad una vasta categoria di targeting (quindi più categorie presenti). Ovviamente non dovrò selezionare in base all’interesse, perché ridurrei la ricerca in modo consistente (in questo caso, passiamo da 480.000 a 26.000).

Connessioni Targeting

Facebook consente di indirizzare gli annunci a connessioni presenti sulla tua pagina.

Diciamo il weekend di vacanza termale sarà reso disponibile solo per gli utenti di Facebook che hanno messo mi piace alla pagina del brand. Ricordati che dopo aver scelto il targeting degli utenti connessi non c’è motivo di selezionare un preciso interesse o una grande categoria.

  1. Connesso a te

Questa opzione è utile se vuoi fornire un’informazione o una risorsa alle tue connessioni per un’esclusiva o per testare il gradimento. 

  1. Non collegato a te

Questa opzione seleziona gli utenti di Facebook che non sono già collegati a te ed è ottima per escludere chi a già intrattenuto rapporti e per esplorare il resto dei prospect.

Targettizzare gli amici dei fan è un ottimo modo per selezionare persone che hanno un’alta probabilità di apprezzare il tuo brand- in quanto hanno molto in comune con i fan esistenti. Questa scelta mira è particolarmente utile per le storie sponsorizzate.

Test

Il test è di vitale importanza per l’esecuzione di una campagna pubblicitaria di successo su Facebook. Ti aiuta a capire quando gli utenti di Facebook diventano “ciechi per l’annuncio”.

Al fine di competere con il resto del News Feed, bisogna offrire una proposta di grande valore e completarla con immagini accattivanti.

Testare più annunci aiuta anche a determinare a che cosa il tuo target risponde meglio, o se il tuo target risponde meglio al testo o alle immagini. Capiremo insieme come fare in un prossimo post.

Per adesso, lasciaci un commento e se hai dei dubbi fai domande qui sotto o attraverso i nostri social.