Lead Generation, 20 grandi idee per la tua prossima campagna

/, Web Marketing/Lead Generation, 20 grandi idee per la tua prossima campagna

Lead Generation, 20 grandi idee per la tua prossima campagna

Spread the love
  • 1
    Share

Vuoi aumentare i tuoi contatti qualificati con una super campagna di Lead Generation? Ecco tutto quello che devi fare per ottenere risultati strepitosi

Non sprecare tempo né denaro. Il bello della Lead Generation è che ti permette di raggiungere i tuoi obiettivi di web marketing senza sprecare né tempo né denaro, perché i risultati di una campagna vincente sono misurabili e duraturi.

Questo non vuol dire che possiamo indossare i nostri occhiali da sole e andare in piscina o a fare un giro aspettando che la campagna di Lead Generation dia i suoi frutti. Fosse così facile starei qui a scriverne? E fosse così facile tu staresti qui a leggermi? Non credo, forse ci incontreremmo in centro mentre passeggiamo mangiando un buon gelato…

La verità è che spendiamo moltissimo tempo per la creazione di contenuti e per la pianificazione delle campagne. Per tutti, l’obiettivo finale è quello di generare nuovi contatti qualificati che finiranno per diventare i tuoi prossimi clienti.

Sappiamo che un flusso costante di lead è una componente essenziale per garantire il successo di un business online, ma riuscirci con modi originali ed efficaci per attrarre e convertire i lead è più facile a dirsi che a farsi.

Serve un bel po’ d’ispirazione, vero? Ecco allora 20 idee pratiche che possono mettere il turbo alla tua prossima campagna di Lead Generation.

1. Crea un video dei tuoi prodotti o servizi

Il 65% di noi siamo utenti visivi, vale a dire che apprendiamo meglio tramite immagini. E allora, perché non spieghi la tua offerta in modo da raggiungere e parlare davvero alla maggioranza delle persone?

Secondo alcuni case studies, i video dei prodotti possono generare fino al 33% in più di contatti qualificati. Se realizzati bene, i video ci tengono impegnati e ci possono ispirare ad agire.

Ricorda che i video non hanno bisogno di essere lunghi o complessi, anzi la chiave del successo sta proprio nella semplicità ed immediatezza. Per realizzarli possono bastare anche solo un buono smartphone e tools di montaggio gratuiti.

2. Non menzionare mai lo Spam

Un test condotto da Michael Aagard ha mostrato che la frase ” 100% della privacy – non ti invieremo mai spam ” su un modulo di iscrizione riduce le conversioni del 18%

Va bene rassicurare gli utenti sulla loro privacy, ma prova a farlo in modo divertente senza includere la parola “spam”.

E come spesso consiglio, in caso di dubbi, prova ad eseguire un A/B test per essere sicuro che i tuoi moduli di iscrizione siano davvero ottimizzati per la conversione.

3. Fai il test dello strabismo (o del whiskey)

Strizza gli occhi (o prenditi un paio di shot di whiskey, a tua scelta) e poi guarda il tuo sito web. Riesci ancora a distinguere chiaramente la call to action?

4. Dai poche scelte agli utenti

scelta utenti

Conosci la “legge di Hick” è quella secondo cui un minor numero di scelte genera meno confusione. E meno confusione significa più contatti. Questo è il motivo per cui si dovrebbe limitare la confusione avendo una unica CTA.

Ti faccio un esempio concreto. MySiteAuditor ha diminuito le opzioni nella pagina di registrazione per la prova gratuita da 6 a 1. Risultato? Il tasso di conversione ha fatto un balzo del 25%. Mica male, vero?

5. Aggiungi form ai tuoi video

lead generation video

In Rete ci sono tools che ti permettono di aggiungere degli opt-in form ai tuoi video e persino di accompagnarli con delle call to action vocali, una bella opportunità per aumentare le conversioni.

6. Dammi la mail e ti regalerò un post fantastico!

Content is the king, lo sai. Il contenuto nel Web Marketing è fondamentale! Quoteroller ha fatto un esperimento creando una lista di directory SEO in Australia, che stava ricevendo oltre 800 visite al mese ma senza generare alcun lead.

Beh, dopo aver aggiunto la possibilità di scaricare i post in un formato pdf in cambio di un indirizzo mail, sono arrivati fino a 5 nuovi lead al giorno.

7. Ottimizza la tua pagina “Chi sono”

Pochi ci fanno caso, anzi molti la snobbano riempiendola di frasi fatti ed autocelebrazioni. Niente di più sbagliato! Questa pagina è molto importante per i tuoi utenti perché è qui che scoprono chi sei. E’ anche un ottimo posto dove piazzare una bella call to action.

8. Cura costantemente il Blog

So cosa mi vuoi dire: “Uffa, ormai lo sanno tutti che il Blog è importante per la Lead Generation…”. Hai ragione, ciò nonostante non sono molte aziende hanno un calendario con la pianificazione di contenuti forti e coerenti (molti rinunciano quando non arrivano i risultati nel primo mese) .

Non gettare la spugna! Ci sono casi di aziende che, grazie ad una programmazione costante del Blog con contenuti di valore sono riuscite, nel giro di sei mesi a raddoppiare il proprio traffico organico.

Ma ricorda che una volta che hai portato il traffico sul tuo blog, il grosso del lavoro non è ancora fatto. I tuoi lettori hanno sono interessati a quello che hai da offrire, ma non sono ancora sulla tua lista. Il passo successivo è quello di aggiungere una CTA affinché si iscrivano alla tua lista.

9. Crea e ottimizza contenti “evergreen”

Post super approfonditi richiedono molto tempo e fatica. Lo so scriverli on è facile, ma può ripagarti nel corso del tempo . Se riesci ad ottimizzarli correttamente, possono trasformarsi in autentici pilastri che continuano ad attirare traffico anche molto tempo dopo la loro pubblicazione.

E un flusso costante di traffico regala opportunità di Lead Generation considerevoli.

In un recente post su come ottimizzare per la conversione un vecchio contenuto del blog, David Cheng spiega come identificare e ottimizzare i contenuti “evergreen” sul tuo blog . Dopo aver fatto una verifica dei contenuti per determinare quali di questi continuano ad attirare traffico, suggerisce l’aggiornamento dei post più popolari con CTA che puntano a campagne di Lead Generation rilevanti.

10. Trova i lead su Twitter con Followerwonk

lead-gen-examples-followerwonk

Ecco un altro strumento importante che ti consiglio. Pensa Twitter come ad un albero di frutti . Alcuni sono maturi e pronti, mentre altri hanno bisogno di un altro po’ tempo o di nutrimento. Ed così, alcuni utenti sono pronti per i tuoi prodotti o servizi, altri non ancora e sarebbe una perdita di tempo per mettersi in contatto con loro.

Followerwonk ti aiuta a comprendere meglio quali frutti scegliere.

11. Promuovi i tuoi tweet

Secondo alcuni studi, i clienti esposti a molteplici tweet di promozione hanno il 12% in più di propensione all’acquisto rispetto agli altri.

Per massimizzare il potenziale di tweet di promozione, inserisci un collegamento a una landing page sullo stesso argomento del tweet. Nelle campagne di Lead Generation, questo contribuirà ad aumentare le conversioni.

12. Sfrutta LinkedIn

lead-gen-examples-linkedin

Secondo uno studio condotto da Hubspot che ha esaminato 5.000 piccole imprese , LinkedIn ampiamente superato tutti gli altri social network nella capacità di generare lead.

13. Usa le Twitter Cards

Averle o non averle fa la differenza, credimi. E sai perché. Perché senza twitter cards attive, l’utente vede solo il tweet, mentre con una twitter card attiva vengono mostrati anche il titolo del contenuto che condividi, la meta descrizione ed un’immagine.

14. Porta il traffico da SlideShare ad una Landing Page

Con più di 60 milioni di visitatori mensili , probabilmente hai sentito parlare (e utilizzato ) SlideShare . Ma lo sapevi che con un piano pro è possibile raccogliere lead direttamente sulla piattaforma?

Ma non c’è per forza bisogno di spendere, lo stesso risultato si può raggiungere anche gratis perché SlideShare è un ottimo modo per generare lead. Collega delle landing page alle tue presentazioni (puoi farlo gratis) e, perché no, anche al tuo profilo e alla tua descrizione.

15 . Usa le community di Google+

Lo so che Google Plus è un social controverso e sicuramente al di sotto delle aspettative, ma proprio come gruppi del più celebrato (giustamente) LinkedIn, anche Google+ aiuta a le persone con interessi comuni a trovarsi e restare insieme virtualmente . E le comunità offrono la possibilità di influenzare e raggiungere potenziali clienti.

16. Niente chiamate a freddo

No, non sto parlando di hot line, ma ti voglio mettere in guardia dalle classiche chiamate a freddo che si fanno nel tentativo di acquisire clienti. Lasciale perdere. Chiamare a freddo qualcuno ha un tasso di successo dell’1% o poco più per ottenere un semplice appuntamento iniziale, ed è generalmente imbarazzante per entrambi.

17. Parla dal vivo a determinati eventi

Essere un relatore a un evento reale può produrre contatti altamente qualificati, perché come un presentatore hai una posizione di autorità, spesso sei anche su un palco che ti pone fisicamente più in alto rispetto agli altri.

Se il discorso va bene , sei praticamente certo di trovare connessioni e aumentare ancora di più i tuoi contatti.

18. La tua firma sulle mail

Se sei come me invierai centinaia di email ogni settimana. Per ottenere il massimo da queste e-mail hai mai pensato a linkare il tuo sito o una landing page alla tua firma?

Come ogni organizzazione , la Croce Rossa britannica deve generare ricavi (donazioni) in qualche modo. E il modo che hanno trovato è proprio questo, con l’aggiunta di link a pagine di donazione nella firma della posta elettronica di ogni dipendente.

19. Gli “infami” pop-up

lead-gen-examples-pop-up

So che possono essere molto fastidiosi, ma in molti casi ai pop-up è stata riconosciuta la capacità di aumentare i tassi di conversione. Vuoi provare a mettere un pop-up sul tuo sito? Solo un consiglio: dagli un aspetto gradevole e rendi più facile uscire per l’utente se non è interessato.>

20. Dulcis in fundo, Adwords

lead-gen-examples-adwords1

Se ben utilizzato, Google Adwords è un ottimo strumento per generare nuovi lead. Ancor più interessante perché ti consente di impostare il tuo budget e modificarlo nel tempo. Paghi solo per i risultati ottenuti, vale a dire se il tuo annuncio viene visualizzato, cliccato, se il tuo sito web ha ricevuto delle visite o hai concluso una conversione.

Da un paio d’anni e più, Adwords ti permette di inserire un form direttamente all’interno dell’annuncio. Certo, il form per ottenere gli indirizzi e-mail è posizionato dopo una breve parte di testo come si vede chiaramente nell’immagine qui sopra, quindi la sua efficacia non è paragonabile a quella di una landing page, ma non scordarti che con Adwords i tuoi annunci sono visibili a un pubblico estremamente  vasto che non avresti mai raggiunto con altri metodi di comunicazione offline o tradizionale.

 

… Passo e chiudo

Oltre oceano hanno già compreso profondamente l’importanza della Lead Generation e molti ottimi studi e lavori a questo proposito sono già disponibili sul web.

Ma da qualche tempo, anche in Italia stiamo cominciando a comprendere fino in fondo le straordinarie possibilità che la Lead Generation offre nel Web Marketing.

Il successo del tuo business non è poi così lontano, magari ti basta applicare qualcuno dei 2o punti qui sopra per trovarlo. E se vuoi una mano, non devi fare altro che contattarmi, sarò felice di lavorare insieme a te per accompagnarti nella stimolante e suggestiva scalata verso il tuo successo professionale.

 


Spread the love
  • 1
    Share

About the Author:

Gentian Hajdaraj, Ceo and Founder di Web Marketing Aziendale, è un Lead Generation Strategist che lavora nel mondo del marketing online da oltre dieci anni. E' autore del libro: “Le Nuove Regole del Web Marketing”.

Leave A Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi