4 consigli per aumentare le visite del tuo sito web

/, Indicizzazione, Opportunità dal web, Web Marketing/4 consigli per aumentare le visite del tuo sito web

4 consigli per aumentare le visite del tuo sito web

Spread the love
  • 4
    Shares

 Il tuo sito: goccia nel mare del web. Come fare ad emergere?

Che il tuo business tragga vantaggio dalla sua presenza online è ormai noto. Nell’era digitale, avere un sito rappresenta il principale biglietto da visita. E tu ne hai uno?

Chi mostra interesse per la tua attività, prima di pensare di poter diventare consumatore del tuo prodotto o servizio, tende solitamente ad informarsi e lo fa visitando il tuo sito.

Ogni visitatore può diventare un contatto, ogni contatto un potenziale cliente. Più visitatori si affacciano alla nostra “finestra” virtuale, più aumentano le probabilità di incrementare i nostri affari.

E’ tutta questione di “traffico”…web, ovviamente! Sai, però, come incrementarlo?

Mettere on line il proprio sito non è sufficiente per vedere aumentare le visite, né ti aspettare che questo appaia subito ai primi posti nei motori di ricerca! La sua maggiore frequentazione è frutto di precise strategie di web marketing che richiedono impegno e competenze specifiche.

Il punto di partenza è capire che due sono le determinanti fondamentali:

  • la visibilità del nostro sito,
  • il target dei nostri visitatori.

La visibilità deve garantire “promozione” per il nostro business, traendone eventualmente profitto. Un sito poco visitato, oppure visitato da un’utenza poco interessata alla nostra offerta commerciale, non avrà vita lunga.

Da un punto di vista tecnico, aumentare le visite al proprio sito, prevede l’adozione di attività SEO (Search Engine Optimization). Queste tecniche, infatti, migliorano il nostro posizionamento nei motori di ricerca, permettendo agli utenti interessati di reperire le nostre pagine facilmente sul web. Si determina così un eventuale aumento del traffico, che risulterà “qualificato” e non casuale.

Indispensabile è la fase di preparazione, in cui la nostra pagina web viene strutturata nel rispetto delle tecniche SEO, con contenuti relativi al nostro business e che vengono contraddistinti da cosiddette “keywords”, parole chiave che ne identificano le finalità.

Cosa fare allora per aumentare il tuo traffico web?

Ecco qualche consiglio da mettere in pratica per “emergere” dal mare della rete.

E’ di certo preferibile il supporto di un esperto SEO, ma da un punto di vista pratico anche i meno esperti possono contribuire ad incrementare il numero dei propri visitatori online.

1. Aggiorna costantemente i contenuti delle tue pagine web

Contenuti aggiornati invogliano i visitatori a tornare a far visita al nostro sito, oltre che  permettere di migliorare la nostra posizione sui motori di ricerca, acquisendo quindi maggiore visibilità.

Un sito web non aggiornato difficilmente sarà “letto” dai motori di ricerca e quindi proposto agli internauti. Al contrario, un sito attivo ed ottimizzato, permette ai motori di ricerca di rilevarlo facilmente, tramite i cosiddetti “spider”, software atti a catalogare, attraverso le “keywords” (parole chiave che identificano la tua attività) i siti presenti sulla rete internet.

I contenuti devono essere di valore e riportare possibilmente, al loro interno, dei link ipertestuali che fanno riferimento ad altri contenuti del tuo sito, aumentandone quindi le visite.

2. Identifica i contenuti del tuo sito con “keywords” efficaci.

In termini SEO, per posizionarci al meglio all’interno dei motori di ricerca, è fondamentale associare ai contenuti che pubblichiamo delle efficaci parole chiave che contraddistinguono la nostra attività.

La scelta può cadere su un’unica parola chiave,  molto generica, ma questa avrà sicuramente una competitività molto elevata e per te non sarà così semplice raggiungere ottimi posizionamenti.

E’ meglio, invece, identificare i propri contenuti con gruppi di parole chiave, le cosiddette “long tail keywords” (parole chiave dalla “coda lunga”). Il concetto è quello di non limitarsi ad un unico termine, ma associarvi almeno 3 o 4 parole, perché ormai gli utenti cercano contenuti sempre più specifici e dettagliati.

L’insieme di più termini chiave aumenta la probabilità di un numero di accessi superiore rispetto ad una “keyword” unica e generica.

Come scegliere keywords efficaci?

Di aiuto può esserti Google Adwords, la piattaforma pubblicitaria di Google che ha al suo interno uno strumento per identificare le parole chiave più efficaci per la pubblicazione dei contenuti online.

Lo strumento di pianificazione delle parole chiave è infatti una funzione gratuita di AdWords che aiuta ad individuare quali sono le keywords più competitive da utilizzare per le campagne di web marketing.

google adwords

Qui puoi cercare idee per le parole chiave da utilizzare e visualizzarne il potenziale rendimento.

Come procedere?

  • Si accede a Google Adwords con il proprio account;
  • si va nella sezione Strumenti;
  • si accede a “strumenti di pianificazione delle parole chiave”;
  • si inseriscono la parola chiave o gruppi di parole chiave, personalizzando la ricerca in base al proprio ambito di appartenenza.

google adwords

Il risultato ci darà un’interessante panoramica dei termini più efficaci, il loro rendimento in termini di ricerche mensili e concorrenza.

In base alle “keywords” più interessanti, elaboreremo i contenuti che andranno ad aggiornare e ad arricchire il nostro sito, che dovrà sempre fornire tutte le informazioni di cui ha bisogno il lettore.

3. Crea una Community

Crea una newsletter, un gruppo su FB o su Google Plus, dove i tuoi utenti possano sentirsi coinvolti e spinti a comunicare con te, su tematiche che possano a loro interessare. Interagire con loro, argomentando con contenuti validi, farà di te un “esperto in materia”, una figura di riferimento del settore. Questo porterà gli utenti e relazionarsi sempre di più con te e a tramutarsi probabilmente in tuoi contatti.

Sii attivo nei Blog o nei Forum di discussione online, dove “incontrare” un’utenza vicina al tuo target di mercato; fa’ interventi che i lettori possano trovare utili, includendo un link del tuo sito web alla fine del tuo messaggio. Sii partecipe, ma non far sì che i tuoi interventi diventino spam.

4. Utilizza i SOCIAL NETWORK

Aggiorna lo status dei tuoi profili social o fan pages, come  Facebook, Twitter, Google Plus, etc., per comunicare eventuali cambiamenti al tuo sito o al blog. Crea contenuti di qualità e  facilmente condivisibili, che possano circolare tra gli utenti del web e che suscitino interesse ad approfondire la conoscenza della tua attività, pubblicizzata ovviamente attraverso il link del tuo sito.

I social network sono basati sul principio della “condivisione”, determinante per la diffusione e conseguente crescita del tuo business.

Una strategia in più? Utilizza la pubblicità a pagamento su Google o su Facebook.

Puoi far conoscere il tuo business anche dietro il pagamento di un corrispettivo, in base ai click ricevuti per l’annuncio pubblicitario (pay per click  – PPC e costo per mille visualizzazioni – CPM) , rispettivamente con i servizi Google AdWords e Facebook Ads.

Google AdWords, per esempio, è una piattaforma pubblicitaria che permette anche di sponsorizzare il proprio business su tutti i canali Google, in particolare sul motore di ricerca.

Le Facebook Ads, invece, sono uno strumento a pagamento messo a disposizione da Facebook che ci permette di mostrare inserzioni o annunci sponsorizzati su prodotti o servizi, ad utenti che appartengono a specifici target di riferimento. Attraverso le Facebook Ads possiamo promuovere una Pagina Facebook (e relativi post & eventi), un sito web o un’applicazione.

Entrambi gli strumenti comportano sicuramente una grande opportunità in termini di visibilità.

Queste sono solo alcune delle tecniche che possiamo mettere in pratica per aumentare il numero di visite alle nostre pagine web, ma è indispensabile, per una campagna di web marketing di sicuro successo,  il supporto di un esperto per le attività SEO, garante soprattutto di visibilità del tuo business online.

Non dimenticare, infine, di  monitorare i risultati di tutte queste azioni. Ti potranno essere utili strumenti come  Google Analytics e Google Webmaster Tools, indispensabili per analizzare le statistiche del tuo sito e per correggere gli errori sulle tue pagine.

E ora non ti resta che progettare il tuo sito, se sei in fase di start up, o tenere vivo quello già in essere. Il mare del web ti aspetta e con esso i suoi “naviganti”.


Spread the love
  • 4
    Shares

About the Author:

Studi economici alle spalle, docente nell’ambito della formazione (professionale e aziendale), per diversi anni redattrice per "Cogito", quindicinale free press, negli ultimi anni si è imbattuta nel poliedrico mondo del Web Marketing & Copywriting.

3 Comments

  1. BeB Napoli Binario 1 febbraio 17, 2016 at 9:19 pm - Reply

    Ottimo consiglio
    Proverò tutto
    Grazie da bebnapolibinario1.it

  2. Daniele marzo 27, 2017 at 6:02 pm - Reply

    Io uso questo e funziona bene onestamente: hitleap.com

  3. Riccardo dicembre 19, 2017 at 9:56 am - Reply

    Ottimo articolo ricco di diversi spunti interessanti!
    Secondo me in una ottica di content marketing una piattaforma che trovo molto utile è revenee.io che permette di fare campagne di native advertising e generare traffico e soprattutto engagement al mio sito.

Leave A Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi