Gestire un Blog Aziendale, ecco le 6 regole per farlo al Meglio

//Gestire un Blog Aziendale, ecco le 6 regole per farlo al Meglio

Gestire un Blog Aziendale, ecco le 6 regole per farlo al Meglio

Spread the love
  • 4
    Shares

Gestire un blog aziendale non è banale come sembra. Il blog è l’immagine della tua azienda nel web, per questo è importante che la gestione del blog sia fatta con serietà. Ho cercato di individuare alcune regole essenziali che dovresti seguire affinchè il blog aziendale risulti uno strumento efficace della tua strategia di web marketing.

Ecco le 6 Regole Per Gestire un Blog Aziendale al Meglio

L’IMPOSTAZIONE GRAFICA

L’impostazione grafica del blog è la prima cosa che salta agli occhi del visitatore quando entra nella pagina. A mio avviso un blog aziendale dovrebbe avere il più possibile un aspetto “professionale”, anche se questo dipende un po’ anche dal tipo di azienda che hai.

L’aspetto deve inoltre essere curato: è importante non dare l’idea che sia un blog “trasandato” perchè ciò potrebbe far pensare al visitatore che anche l’azienda sia “trasandata”

CHI SCRIVE NEL BLOG

Se la tua azienda è piccola probabilmente potresti essere tu stesso ad aggiornare il blog aziendale. Se ciò non ti è possibile allora rivolgiti ad una persona di tua fiducia.

E’ molto importante che concordiate prima il “taglio editoriale” che volete conferire al blog. Ricorda sempre che il blog aziendale è la voce della tua azienda. Quello che viene scritto nel blog è come se venisse detto dall’azienda.

GLI ARGOMENTI DEGLI ARTICOLI

Quando tu o la persona che hai incaricato scrive un post, questo deve essere attintente con l’attività principale dell’azienda. Se il tuo business consiste nella vendita di piante e fiori potresti postare dei consigli di giardinaggio, degli approfondimenti su determinate specie di fiori oppure miniguide su come coltivare un orticello.
I post sono anche un ottimo strumento per comunicare il lancio di nuovi prodotti.

LA FORMA DEGLI ARTICOLI

Per forma degli articoli intendo la “forma stilistica”. Secondo me lo stile degli articoli di un blog aziendale dovrebbe essere informale ed allo stesso tempo professionale. E’ vero che il blog è la voce della tua azienda, ma è diverso da un sito web istituzionale.

Il sito web è una sorta di vetrina dell’azienda e si presta ad essere più formale. il blog aziendale invece lo intendo come un laboratorio, e quindi è necessariamente più informale.
Con questo non voglio dirti di scrivere post in dialetto, con parolacce, o robe simili; semplicemente è importante che non ti esprima con un linguaggio in stile “simil-burocratico”.

SFRUTTA IL BLOG AZIENDALE PER RACCOGLIERE INFORMAZIONI

Oltre ad essere uno strumento di comunicazione, il blog è anche un’ottima fonte per la raccolta di informazioni utili alla tua attività. Facciamo qualche esempio. Potresti inserire dei sondaggi per saggiare il grado di soddisfazione dei consumatori oppure potresti chiedere agli utenti quali sono le loro esigenze e i loro bisogni, in modo da raccogliere informazioni utili per creare nuovi prodotti.

LA GESTIONE DEI CONFLITTI

E’ possibile che qualche utente lasci dei commenti poco carini nel blog. Magari potrebbe aver acquistato un tuo prodotto e non essere rimasto soddisfatto. In questo caso i miei consigli sono due:

  • per prima cosa evita la censura. Se cestini il commento negativo è probabile che l’utente esprima la propria insoddisfazione tramite altri canali (blog personale, social network, ecc..) che sono meno controllabili.
  • cerca di rispondere sempre con cordialità. Prova ad andare incontro alle esigenze del cliente. chiedi perchè non è rimasto soddisfatto dal prodotto, dimostrati disponibile a risolvere il suo problema. se alla fine riesci a far ricredere il cliente, sarà sicuramente un’ottima pubblicità per la tua azienda.

RESTA IN CONTATTO CON I VISITATORI

Quando un visitatore entra nel tuo blog aziendale per la prima volta potrebbe leggere 1 o 2 post e poi uscire per non tornare mai più. Questo non deve succedere. Sfrutta alcuni utili strumenti per rimanere in contatto con i visitatori:

  • dai la possibilità di iscriversi ai Feed RSS, in questo modo l’utente sarà sempre aggiornato ogni volta che pubblichi un nuovo post;
  • crea una tua mailing list. Offri all’utente qualcosa in cambio della sua iscrizione alla newsletter (ad esempio buoni sconto, report gratuiti, ecc…).

A questo punto potresti dire: una volta che ho una mia mailing list, cosa ne faccio?
Mai sentito parlare di e-mail marketing? Segui i nostri prossimi post, ti spiegheremo di cosa si tratta.

Quali sono le tue regole per Gestire un Blog Aziendale?

Lascia un tuo commento.


Spread the love
  • 4
    Shares

About the Author:

Gentian Hajdaraj, Ceo and Founder di Web Marketing Aziendale, è un Lead Generation Strategist che lavora nel mondo del marketing online da oltre dieci anni. E' autore del libro: “Le Nuove Regole del Web Marketing”.

Leave A Comment

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi